Header Image
Home | Corso di introduzione agli appalti europei

Corso di introduzione agli appalti europei

Gli appalti europei rappresentano un’opportunità commerciale per le PMI. Le Istituzioni europee, gli organismi o agenzie dell’Unione europea pubblicano ogni settimana dai 40 ai 100 bandi per appalti in tutti i settori economici: dall’edilizia alle infrastrutture, dall’agroalimentare alle consulenze giuridiche.

L’Unione europea rappresenta dunque un “cliente” molto interessante per le imprese italiane, eppure la competizione è relativamente bassa rispetto ai bandi nazionali: basti pensare che in media l’ente appaltante riceve meno di quattro offerte per bando pubblicato, anche se questo dato varia molto a seconda del settore.

Il 26 febbraio 2014 è stata pubblicata la nuova direttiva europea sugli appalti che, una volta recepita dagli Stati membri, rivoluzionerà il mondo degli appalti pubblici in Europa. Con questa nuova “legge europea” partecipare ad un appalto sarà più facile: procedure più semplici, meno burocrazia e soprattutto una grande apertura alle PMI che saranno incoraggiate a rispondere ai bandi. Questa importante riforma avrà un forte impatto sull’economia europea, poiché ben il 18% del PIL viene speso ogni anno dalle autorità pubbliche in beni, servizi e lavori, rendendo così gli appalti uno strumento strategico per favorire la crescita e la creazione di posti di lavoro.

Per conoscere i dettagli della direttiva, leggi l’intervista effettuata dal Segretario Generale della Camera di Commercio Belgo-Italiana (Matteo Lazzarini), all’europarlamentare belga, Marc Tarabella.

Il Corso di introduzione agli appalti europei, organizzato dalla Camera di Commercio Belgo-Italiana, risponde all’esigenza delle aziende e degli enti italiani di disporre di figure qualificate in grado di partecipare agli appalti banditi dalle Istituzioni europee.

Lavorando su bandi aperti e garantendo un approccio molto concreto al settore degli appalti, il corso offre gli strumenti teorici sulle principali procedure dei bandi per lavori, forniture e servizi e una metodologia rigorosa per preparare l’offerta, sia dal punto di vista amministrativo che di contenuti.

L’esperienza non si esaurisce nei 3 giorni di formazione: al termine del corso: i partecipanti restano in stretto contatto con le attività dell’Ufficio Europa della Camera di Commercio Belgo-Italiana ricevendo aggiornamenti sulle opportunità di finanziamento europeo.

Scarica qui il programma del corso

A chi si rivolge

Il corso si rivolge a chi ha già delle conoscenze di base sull’Unione europea e vuole avvicinarsi alla partecipazione alle gare d’appalto europee, migliorando in questo modo la qualità dell’attività svolta:

  • Consulenti e professionisti del settore pubblico e privato
  • Personale delle Camere di Commercio italiane e italiane all’estero
  • Dirigenti, funzionari ed operatori della Pubblica Amministrazione
  • Responsabili ed addetti all’Ufficio Europa o Ufficio Appalti di imprese private.
  • Neolaureati e laureandi con un forte interesse per gli appalti europei

I candidati devono possedere una conoscenza ottima dell’italiano e buona dell’inglese.

PROGRAMMA

Il corso si svolge in lingua italiana con materiale didattico in inglese.

MODULO 1 – Le Istituzioni europee e gli appalti su servizi, lavori e forniture

Nel primo modulo vengono presentate le principali Istituzioni europee che emettono bandi e illustrate le tipologie di appalti a cui imprese e associazioni possono partecipare, le modalità di partecipazione e le fonti di informazione. Inoltre verrà approfondito il quadro legislativo di riferimento e le relative proposte di modifica.

  • Caratteristiche e tipologie degli appalti europei
  • La direttiva 18/2004/CE e la nuova direttiva
  • Le Istituzioni pubbliche che indicono le gare d’appalti
  • La partecipazione agli appalti europei: l’eleggibilità e i vantaggi
  • Le fonti d’informazione: il TED

MODULO 2 – Appalti per servizi – Esercitazione pratica

Il secondo modulo approfondisce le caratteristiche e le modalità di partecipazione degli appalti per servizi che possono coinvolgere diversi settori (studi e ricerche, comunicazione e informazione, politiche sociali, formazione e istruzione, ingegneria, medicina, consulenza giuridica ed economica, ecc.). Attraverso esercitazioni guidate i partecipanti potranno conoscere in dettaglio la modulistica relativa agli appalti e acquisire gli strumenti utili per la presentazione della risposta alla gara d’appalto.

  • Peculiarità degli appalti per servizi UE: valore aggiunto europeo e partenariato
  • Analisi dei documenti (bando e capitolato di appalto)
  • Criteri di aggiudicazione (capacità economica e finanziaria, conoscenze professionali e tecniche degli operatori economici)
  • Esercitazione pratica sugli appalti: compilazione dei documenti, offerta tecnica (descrizione dei servizi e metodologia: work plan, monitoring, assessment e reporting), offerta finanziaria (illustrazione costi, tassazione).
  • Incontro con l’esperto
  • Illustrazione di alcuni esempi di appalti europei: consigli pratici e informazioni per gestione degli appalti

orari
L’orario è pensato per permettere l’arrivo dei partecipanti a Bruxelles la mattina presto di martedì (entro le 09:00) e la partenza giovedì pomeriggio, sia dall’aeroporto di Bruxelles-Zaventem che da quello di Charleroi (voli delle 19.00 e seguenti). In questo modo sarà necessario il pernottamento di sole due notti.

  • lunedì dalle 9.30 alle 17.30
  • martedì dalle 9.30 alle 17.30
  • mercoledì 9.30 alle 16.00

ISCRIZIONE
Saranno accettate iscrizioni fino al 19 febbraio 2016.

Per candidarsi al corso è necessario inviare all’indirizzo appalti@masterdesk.eu i seguenti documenti:

  • La domanda d’iscrizione debitamente compilata – Scarica qui la domanda d’iscrizione
  • Un curriculum vitae in lingua italiana o inglese
  • Una lettera di presentazione in lingua italiana o inglese
  • La fotocopia di un documento d’identità
  • Una copia del versamento della quota d’iscrizione

La scadenza per l’invio della domanda d’iscrizione è il 19 febbraio 2016, tuttavia è consigliato inviarla con più largo anticipo. A seguito della ricezione della candidatura, la Camera di Commercio Belgo-Italiana invierà una conferma d’iscrizione ai partecipanti con una lista di hotel situati nelle vicinanze dell’aula di formazione e le informazioni pratiche per organizzare il soggiorno a Bruxelles. Si consiglia di prenotare i voli e il pernottamento in hotel solo dopo aver ricevuto conferma di avvenuta iscrizione.

La quota di partecipazione al corso è di 550 euro (440 euro per i soci della Camera di Commercio, clicca qui per associarti) in promozione fino al 22 gennaio 2016 e comprende:

  • L’iscrizione al corso
  • Il materiale didattico (libri, dispense, fotocopie, chiavetta USB contenente tutto il materiale didattico)
  • Il certificato di partecipazione
  • I coffee break e il cocktail di chiusura del corso
  • Tre mesi di newsletter settimanale con tutte le novità sugli appalti pubblici e sui bandi pubblicati dalle Istituzioni europee, e sui diversi eventi organizzati a Bruxelles e nelle altre città europee

 

Top